1 settembre - ore 21.00

Concerto di Heriberta Unavuelta per la rassegna “Voci di Donna", a seguire... Brunone Il Sostegnarolo nello spettacolo LA FLEVIA: IL FATTACCIO DEI GIARDINI MARGHERITA.
serata v.m. 18 anni

Il Battiferro sarà aperto dalle ore 20.00 con possibilità di cenare sul posto (area bar e zona griglie fai-da-te).
Ingresso libero, con prima consumazione richiesta € 5,00

 

1 settembre - ore 21.00 // doppio appuntamento
Concerto straordinario di Heriberta Unavuelta per "Voci di Donna" e a seguire Brunone il Sostegnarolo in "La Flevia: il fattaccio dei Giardini Margherita"
* serata vietata ai minori di 18 anni*


Il Battiferro sarà aperto dalle ore 20.00 con possibilità di cenare sul posto (area bar e zona griglie fai-da-te).
ingresso libero, con consumazione minima richiesta € 5,00


 

 

ore 21.00
HERIBERTA UNAVUELTA - CONCERTO
v.m. 18 anni

Un venerdì del tutto eccezionale al Battiferro per la rassegna "Voci di Donna". Arriverà per una breve, ma sentita parentesi, la diva Heriberta Unavuelta. Per i pochi che non la conoscessero, si tratta di una strabiliante cantante e stella della rivista e del burlesque.
La star si trova fortunatamente in tournee in Italia in questi giorni e ha ceduto alle numerose richieste dei fan di far tappa sul Navile. Dopo la sua indimenticabile esibizione, a seguire, l'attore Gabriele Baldoni vestirà ancora una volta i panni di Brunone il sostegnarolo nello spettacolo che da quattro anni fa tremare il Battiferro: La Flevia, al fatàz di zardén Margarétta (il fattaccio dei Giardini Margherita) per una serata rigorosamente vietata ai minori...

a seguire
LA FLEVIA: IL FATTACCIO DEI GIARDINI MARGHERITA - SPETTACOLO
v.m. 18 anni



In scena ci aspetta il sostegnarolo Brunone Diotallevi (Gabriele Baldoni) sull’isola del Battiferro, dove le solite barche sono in attesa che la chiusa consenta all’acqua di raggiungere il livellogiusto per la ripresa della navigazione verso Bologna o verso Venezia. I passeggeri sono scesi per riposarsi e ristorarsi e Brunone si appresta, come di consueto, ad allietare la loro sosta con una lungazirudella a dir poco licenziosa, degna del linguaggio dei cavallari, dei barcaioli e dei battifango che l’ascolteranno.
Tra il suo pubblico però troverà ospiti del tutto inaspettati, i passeggeri di un burchiello d’alto lignaggio. Sono nobili, notabili, funzionari dell’amministrazione e perfino un alto prelato. Brunone non rinuncerà alla lettura, ma dovrà spiegarla ai nuovi arrivati traducendo dal bolognese e tentando di edulcorare più possibile i termini tentando di nascondere l’osceno significato originale.