martedì 29 agosto - ore 21.00

Un salto negli ANNI 80 per lo spettacolo della rassegna “Canal Burlesque anni 20, 40, 60,80″, dedicato al burlesque e alla storia della navigazione bolognese.

 

Il Battiferro sarà  aperto dalle ore 20.00, con possibilità di cenare sul posto con tigelle, piadine, crescente, patate fritte presso il bar del Battiferro. 

Modalità  di ingresso: € 7,00 a persona - posti limitati, prenotazione consigliata

 

Dove: via della Beverara 123/a - via del Navile 29/5a, Bologna
Con ampio parcheggio gratuito


PRENOTA ORA

INFO E PRENOTAZIONI: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

 martedì 29 agosto - ore 21.00

 Canal Burlesque ANNI 80
spettacolo v.m. 18 anni

 

burlesque 001

Il Battiferro sarà  aperto dalle ore 20.00, con possibilità di cenare sul posto con tigelle, piadine, crescente, patate fritte presso il bar del Battiferro. 

Modalità  di ingresso: € 7,00 a persona - posti limitati, prenotazione consigliata

  

Dove: via della Beverara 123/a - via del Navile 29/5a, Bologna
Con ampio parcheggio gratuito


PRENOTA ORA

INFO E PRENOTAZIONI: tel. 329 3659446 - associazione.vitruvio@gmail.com

 

 

Canal Burlesque anni 80: ultimo capitolo. Con questo spettacolo si conclude il viaggio a ritroso nel tempo, tra burlesque e tradizione bolognese, organizzato dall’Associazione Vitruvio al Battiferro. BB Burlesque Ballet e Brunone il Sostegnarolo (interpretato da Gabriele Baldoni) proietteranno gli spettatori neglianni ’80.

DSC 3357

Scopriremo che il Sostegnarolo Brunone fa parte della generazione dei"Ragazzi del '99" . Ciò significa che, negli anni ’80, è un vecchietto vispo e chiacchierone la cui memoria gioca brutti scherzi, portandolo a mescolare i ricordi e a farne venire fuori storie esilaranti. Insomma un arzillo vecchietto cui non mancano le visite di amici e antichi avventori. Tra questi, anche delle ballerine (BB Burlesque Ballet) provenienti da locali notturni della città, nipoti delle ballerine di burlesque che si sono succedute al Battiferro nelle "puntate precedenti" di Canal Burlesque: anni Venti, Quaranta e Sessanta. 

DSC 3660Essendo negli anni ‘80, si parlerà ditante storie “nere” dell’epoca. Dalla strage alla stazione di Bologna alla tragedia oscura di Ustica. E poi ancora: la Uno Bianca; pare che i fratelli Savi partirono dal parcheggio davanti al Battiferro per compiere la strage del campo nomadi di via Gobetti. Brunone racconterà anche di come senta dentro di sé che le cose stiano per cambiare che il canale Navile può rinascere ed è pronto a farlo sotto una buona stella.
E’ stato costruito il depuratore a Corticella, convogliando in tal modo parte delle acque nere della città. Si è formato un comitato di tecnici, storici e cittadini per opporsi al tombamento del canale proposto dall'archistar Kenzo Tange. Brunone è convinto che attraverso il recupero storico e ambientale si possa far leva sulle coscienze e si possa rendere il Navile un posto da sogno. 

 

DSC 3822

 

Questo format è stato realizzato con il contributo dell’enciclopedico Stefano Gardini che ha fornito notizie e racconti relativi alla storia della navigazione bolognese.