• battiferro3.jpg
  • battiferro4.jpg
  • battiferro5.jpg
  • battiferro11.jpg
  • battiferro21.jpg
  • DSC_3298.jpg

sabato 7 settembre - ore 21.00

Concerto live BRASIL HOMENAGEM per la 17esima edizione del Brasil Festival. 
Il Battiferro sarà aperto dalle ore 20.00 con possibilità di cenare sul posto (area bar e zona griglie fai-da-te).

Ingresso con prima consumazione richiesta € 7,00 a persona 

l'evento fa parte di Bologna Estate 2019, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna  e dalla Città metropolitana di Bologna - Destinazione Turistica 

sabato 7 settembre- ore 21.00

BRASIL HOMENAGEM
 Brasil Festival, 17esima edizione

homenagem brasil

Il Battiferro sarà aperto dalle ore 20.00 con possibilità di cenare sul posto (area bar e zona griglie fai-da-te).

ingresso con prima consumazione richiesta € 7,00 a persona

 

Al Sostegno del Battiferro si conclude in bellezza la stagione estiva con un grande concerto per il Brasil Festival: sul palco BRASIL HOMENAGEM
Con il loro «Brasil Homenagem» il Trio proporrà una escursione tra i principali ritmi brasiliani toccando principalmente Bahia, terra natale della cantautrice Daniella Firpo, in una serata di evergreen tra MPB, afro-sambas, bossa nova e qualche sua composizione. Il tutto interpretato in modo unico e originale.

Formazione

  • Daniella Firpo, voce
  • Daniele Santimone, chitarra
  • Paolo Caruso, percussioni

 

La serata si concluderà poi con gli interventi degli artisti: 

Patricia de Assis  voce

Stefano Girotti  chitarra

Kalman Barbieri percussioni

& special guests




 

Daniella Firpo - biografia

DaniellaNata a Salvador (Bahia) da padre di origini italiane (cantante lirico) e madre baiana (insegnate di chitarra), la cantautrice brasiliana trascorre la sua giovinezza tra i pescatori e le spiagge, nelle serestas, nelle feste di quartiere, vivendo la realtà della gente ed il mistero della sua Salvador e trasformandoli poi in musica. In Brasile matura diverse esperienze musicali prima di arrivare in Italia, occupando, da subito, uno spazio di rilievo nel panorama di Bahia dove registra 2 album. ‘Espiral’ nel 2008, con entusiastiche recensioni, viene selezionato al “Premio da Musica Brasileira”. L'Italia è rimasta nel cuore da quando è stata invitata speciale, rappresentando il Brasile, al Ferrara Buskers
Festival del 2006, interpretando la matrice brasiliana di samba e bossanova che si mescola al jazz e ai ritmi afro-brasiliani. L'artista stabilisce un profondo scambio culturale con gli altri musicisti provenienti da tutto il mondo e con il pubblico. Grazie al Ministero della Cultura Brasiliana tra 2008 e il 2009 realizza in Emilia Romagna il ciclo di Conferenze-Concerto “Incontro com Brasil”. Da lì in poi si stabilisce in Italia e viene invitata ai più prestigiosi festival e manifestazioni nell'ambito del Jazz e della World Music che la proiettano nel panorama musicale nazionale. Nel 2016 registra l’album "Vento di Bahia e Nebbia" (AlfaMusic), un connubio tra le sue origini e l’italianità adottiva. Il progetto musicale vede la cantante supportata da un organico stellare che traduce la sua musica in modo ancora più universale. "Destino”, il primo singolo estratto dal disco, è finalista al Premio Andrea Parodi 2017 (il più importante Festival della World Music in Italia) ed è vincitore del Premio Bianca D’Aponte Internazionale
2017. 

 

Daniele Santimone - biografia

Daniele SantimoneHa studiato in Italia con Riccardo "Stuli" Manzoli ed Antonio Cavicchi. Dal 1997-1999 si trasferisce a Boston per seguire i prestigiosi corsi del Berklee College of Music diplomandosi in Professional Music con specializzazione in Arranging, Composing. Ha suonato tra gli altri con Ares Tavolazzi, Giulio Capiozzo, David Boato, John Basile, Matthew Garrison, Paula Bas, Roberto Rossi, Karl Potter, Fabrizio Bosso, Claudia Mars, Piero Odorici, Carlo Atti, Tom Kirkpatrick, Marco Tamburini, Jimmy Owens, Ellade Bandini. Partecipa inoltre a seminari tenuti da John Basile, Bruce Forman, Wayne Krantz, Peter Bernstein, Esterhàzy String Quartet, Christian McBride, Mulgrew Miller , Pat Metheny e Paolo Fresu. Con la band Capiozzo & Mecco, registra Whisky a go go (Suonaphone IRMA Records, 2003) si esibisce al Blue Note di New York City e accompagna il trombettista americano Jimmy Owens in Italia e all’estero. La collaborazione con Owens sfocia nella realizzazione del cd Peaceful Walking (Jay-Oh Jazz rec., 2007). Contribuisce alla realizzazione del cd Isole (Emarcy, 2007) di Marco Tamburini con la partecipazione Billy Hart, Cameron Brown e Marcello Tonolo. Dall'autunno dello stesso anno si esibisce in diverse occasioni con Mario Biondi ed i musicisti del gruppo High Five. Insegna chitarra, musica d’insieme e teoria presso diverse associazioni e istituti tra cui la Scuola Comunale di Musica "G. Sarti" di Faenza. Opera inoltre come traduttore e collaboratore per i seminari di artisti quali John Abercrombie, Scott Henderson, Ralph Alessi, Roberto Gatto, Matt Garrison e Stefano Battaglia. Dal 2011 è docente dei corsi triennali di I livello di chitarra jazz presso il Conservatorio “C.Pollini” di Padova. Ha partecipato a festival tra i quali Umbria Jazz Winter, Veneto Jazz, Crossroads, Mantova Music Festival, IJazz di Amsterdam, Estival di Lugano e calcato i palchi di numerosi teatri italiani. 

 

Paolo CarusoPaolo Caruso - biografia

Inizia a studiare da autodidatta ritmi e strumenti a percussione dell’area Afro-Cubana e Brasiliana. Frequenta i corsi specializzati della DRUMMER’S COLLECTIVE di NEW YORK, studiando con insegnanti quali Frankie Malabe (Peter Erskine group) e Cyro Baptista (David Byrne, Paul Simon). Entra a far parte della band del cantautore Luca Carboni, con il quale effettua diverse tournée in Italia e all’estero. Partecipa alla realizzazione delle musiche sullo spot “I giovani e le discoteche” trasmesso su Videomusic e Rai Tre. Partecipa al “Festival del Ritmo e delle Percussioni” esibendosi insieme ai batteristi Daniele Tedeschi (Vasco Rossi) e Walter Calloni (Lucio Battisti, Premiata Forneria Marconi). Con il gruppo “Canto e Discanto” risulta tra i vincitori del Premio Recanati delle Nuove Tendenze delle Musica d’autore trasmesso su Rai Due.

Si esibisce e collabora con: Artisi italiani Gianni Morandi, Luca Carboni, Neffa, Mietta, Funky Company, Sambahia, Stadio, Nomadi, Paolo Rossi, Tosca, Vinicio Capossela, Samuele Bersani, Bruno Lauzi, Kikkombo Group, Jazz Art Orchestra, Iskra Menarini, Francesca Alotta, Antonello Salis.

Artisti internazionali: Willy DeVille, Urban Cookies Collective, Vinx (Sting), Airto Moreira, Bob Moses, Tony Oxley, Marivaldo Paim (director of renowed Ile Aiye bloco from Salvador de Bahia), Eumir Deodato, Liron Man (Israelian Hang player), Guinga (brazilian composer on Sergio Mendes CD Brasileiro), Margareth Menezes, Hamid Drake.

Ha partecipato alle incisioni in oltre 50 dischi. E’ stato finalista al concorso internazionale sulle percussioni “Perc Fest 2000” insieme a Roberto Rossi, con il quale, unitamente a Felice Del Gaudio, ha pubblicato un metodo edito dalla BMG Ricordi: “La Sezione Ritmica Brasiliana” (comprensivo di CD). Dal 1997 dirige e coordina l’Accademia Do Ritmo Afroeira, una delle più accreditate “Scuole di Samba” in Italia, con cui ha inciso due CD: Afroeira Live (2003) e Tambores (2007).

 

 

 


GLI ARTISTI CHE CONCLUDERANNO LA SERATA:

 

PatriciaPatricia De Assis - biografia

Nata a Rio de Janeiro e vissuta per lungo tempo a Belo Horizonte, ha collaborato con alcuni importanti musicisti brasiliani tra i quali Bolao, il percussionista di Caetano Veloso. Ha cantato in vari festivals europei come Torbole Jazz, Jazz al Filarmonico e l’International Jazz Festival de Brasov in Romania e a tanti altri. Prima del recente Cd "Muito Café" realizzato col suo gruppo Mr. Zé, ha pubblicato due CD per  l'Azzurra Music con il gruppo Itapuà dal titolo Um samba cheio de Bossa e Fragmentos con musiche del suo paese e alcuni brani originali dei quali Patricia è anche Nautrice. Ha partecipato al progetto originale del Brasil festival: "Mulheres Social Club" Settetto completamente femminile 

  • Un'anteprima musicale:
    https://www.youtube.com/watch?v=EBqhp9ugs6k
    https://www.youtube.com/watch?v=XzvRzFaJTr8

 

 

 

 

 

 

SteveStefano Girotti - biografia

Chitarrista bolognese ha iniziato giovanissimo autodidatta. Dopo essersi dedicato per un certo periodo ai generi afroamericani, in particolare al blues, si è avvicinato allo studio della chitarra jazz con gli insegnanti Jmmy Villotti, Daniele Dall'Omo e Gianni Daga. Nel 1981, grazie ad una lunga ed intensa collaborazione col chitarrista di S. Paulo (Brasil) Nelson Machado, ha potuto conoscere ed approfondire, anche sotto il profilo tecnico, i più importanti stili della musica brasiliana. Successivamente è entrato nel gruppo Live Tropical Fish (funky - acid jazz). Con questa formazione ha accompagnato i due tour italiani del sassofonista Jay  Rodriguez, inciso due dischi (Butt e Shape your life) e partecipato ad alcune importanti trasmissioni televisive (reti Rai e Fininvest). Con i LTF ha aperto nel 1998 uno dei concerti europei della nota band americana Earth Wind & Fire.
Nello stesso periodo ha fondato il gruppo musicale BANDA FAVELA con cui ha pubblicato due cd Mas que to (Philology, 1997) e  O ritmo misturado (Irma Records, 2002), legati alla musica brasiliana. Con BANDA FAVELA si è esibito con grande successo al Motion Blue di Yokohama, ha partecipato 2 volte al festival di musica etnica Mundus, ha compiuto una breve ed apprezzata tournée a Dublino, ha concluso la manifestazione Aquarela da Paz, ha inaugurato con un programma quasi interamente dedicato al Forrò il 1° festival della cultura brasiliana della città di Bologna. Sempre nel 2002 ha suonato nel disco di Silvia Donati Me fala assim, partecipando anche come compositore del brano xango e yansan. Attualmente il suo materiale discografico è distribuito e venduto in tutto il mondo. Inoltre, alcuni dei brani contenuti nell'ultimo CD sono costante
oggetto di remix e di programmazione radiofonica in Italia e all'estero. Anche lui ha composto brani per l'ultimo album "Muito Café" coi Mr. Zé di cui è parte integrante.

Alcune partecipazioni di Steve and Patty al Brasil festival:

 

 

17° Brasil Festival 2019

Giunge alla 17a edizione il Brasil Festival, nato nel 2002 e riconosciuto ufficialmente dal Ministero degli Esteri Brasiliano dal 2003 al 2016. E dal
Ministero della Cultura.
Il festival vanta oltre 350 concerti (con artisti di punta quali Airto Moreira, Chico Cesar, Trio Madeira, Renato Borghetti, Arthur Maia, Robertinho Silva,
Guinga, Maria Gadù, Marco Lobo, Arrigo Barnabé, Azymuth, Irio e Robertinho de Paula e altri 300 artisti brasiliani ed italiani), oltre a 16 mostre, 9 rassegne cinematografiche, 15 dibattiti, 22 tra corsi e stages, oltre 20 momenti di gastronomia tipica. 

 

 

 

 


 

bologna estate eventi