• battiferro3.jpg
  • battiferro4.jpg
  • battiferro5.jpg
  • battiferro11.jpg
  • battiferro21.jpg
  • DSC_3298.jpg

mercoledì 18 luglio - doppio appuntamento: ore 20.00 e ore 21.00

Doppio appuntamento, con la visita guidata Il freddo che piace. Storia della produzione del gelato artigianale al Museo del Patrimonio Industriale (ore 20.00) e lo spettacolo Il primo canale non si scorda mai con la zdàura Onorina Pirazzoli, Fausto Carpani e il Comitato Salviamo il Navile al Battiferro (ore 21.00). 

Il Battiferro sarà aperto dalle ore 20.00 con possibilità di cenare sul posto (area bar e zona griglie fai-da-te).

Ingresso con consumazione € 5,00 a persona

 

mercoledì 18 luglio - doppio appuntamento:

ore 20.00
Il Freddo che piace. Storia della produzione del gelato artigianale
(visita guidata al Museo del Patrimonio Industriale)

 freddo gelato battiferro museo patrimonio industriale


La visita guidata è gratuita mentre l’ingresso al Museo è a pagamento (riduzione a 3 euro). 

Per informazioni: telefono 051.6356611
Per la prenotazione (obbligatoria): tel 329.3659446 (Vitruvio)

Apprezzato dai bolognesi fin dalla fine dell'Ottocento, il gelato artigianale si diffonderà sempre più nel corso del Novecento grazie ad importanti innovazioni tecnologiche che ne consentiranno una migliore e più rapida lavorazione.
Attraverso le collezioni del Museo ripercorreremo le principali tappe della storia della produzione del gelato artigianale: dal brevetto nel 1931 della “motogelatiera” di Otello Cattabriga in grado di riprodurre meccanicamente il movimento “stacca e spalma” della spatola per mantecare il gelato, fino alla rivoluzionaria “autogelatiera” ideata da Bruto Carpigiani nel 1945, che porterà alla nascita della Carpigiani Gelati, oggi leader mondiale nella produzione di macchine automatiche per gelati.

 

 ore 21.00
Il primo canale non si scorda mai
(spettacolo con la zdàura Onorina Pirazzoli al Battiferro)

IMG 1797

 

Il Battiferro sarà aperto dalle ore 20.00 con possibilità di cenare sul posto (area bar e zona griglie fai-da-te).
ingresso con consumazione € 5,00 a persona

 La zdàura di Bologna Onorina Pirazzoli interagisce con il pubblico e con rappresentanti del Comitato Salviamo il Navile per condividere alcuni aneddoti divertenti e curiosi di vita vissuta sulle sponde del Canale Navile. I racconti attingeranno alle sue esperienze personali e, cosa ancora più interessante, ai ricordi degli abitanti. Infatti la zdàura Onorina tirerà fuori anche delle lettere inviate dai bolognesi e chiamerà all’appello qualcuno tra il pubblico, per arricchire di particolari il suo racconto.
Sul palco del Battiferro ci sarà anche Fausto Carpani con testimonianze e canzoni.

fausto carpani 

IMG 1720